AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità MappaMappa del sitoContattiContattiProgetto SISC
Artigianato in piazza. Statuina. artigianato ceramica. volto in pietra lavica.

L'Artigianato Belpassese / Handicraft


Il paese di Belpasso - scacchiera dell'Etna,com'è simbolicamente appellato - si rivelerà ai vostri occhi come una caratteristica cittadina,dov'è possibile assistere all'armonica fusione fra tradizione plastica (capace con i suoi modelli di ispirare i contemporanei) e innovazione, con opere strutturali ed ambientali di rilevante impatto sullo sviluppo economico e sociale. Chiamato “Oro Grigio” o basalto dell'Etna, la pietra lavica è un materiale unico nel suo genere, tanto da riunire ventitrè comuni etnei nell'istituzione del “Distretto della pietra lavica”, per la realizzazione di progetti pilota.

 

In the village of Belpasso - the chessboard of Etna,as it is called due to its particular shape - you will be able to see how traditional handicraft, inspiring contemporaryworks, blends harmoniously with innovation, producing buildings and environments whichhave a deep impact on local economy and society. Lava stone, called “grey gold” or Etna basalt, is a uniquematerial, so much that 23 villages on the volcano have gathered, creating a “Lava stone district”aiming to the realization of a pilot project.

 

artigianato lavico 2artigianato lavico 3

 

L'utilizzo della pietra lavica,come elemento fondante dell'edilizia e oggi nella realizzazione dei complementi d'arredo, è profondamente radicato nel territorio, formatosi dalle varie colate susseguitesi nel corso dei secoli.
Nell'Ottocento la pietra lavica estratta dalle cave serviva per l'elevazione delle abitazioni, la realizzazione di portali esterni e altre strutture.
Uno sguardo alle numerose chiese del XIX secolo consente di rendersi conto di come la lavorazione della pietra lavica dell'Etna nei suoi molteplici aspetti diede vita a una fisionomia abitativa di inconfondibile fascino, impreziosita dall'opera artistica dei maestri scalpellini (il cui mestiere, purtroppo, è quasi del tutto scomparso).

The use of lava stone as an important element of house building and today even in the making of objects and furniture is deeply rooted in the territory, formed from the various deposits which have occurred over the years.In the nineteenth century, the lava stone extracted in the caves served for house building, external portals and other structures (especially noteworthy are the arched portals of the last century,the keystones, the brackets of the balconies on Palazzo Bufali, decorated with so-called “cagnola”).A look at the many churches of the 19th century makes you think how the stone workmen of Etna gave life to a housing physiognomy of unmistakable charm, embellished by the artistic work of “scalpellini” (carvers) whose work, unfortunately, has almost entirely disappeared.

 

artigianato lavico 1

 

 

Altra maestria belpassese che va pian piano scomparendo è il lavoro del fabbro che lavora il ferro battuto, ben visibile in numerose balconate delle abitazioni dell'Ottocento.
Di particolare bellezza, ad esempio, la ringhiera dei balconi del Palazzo baroni Bufali, di Palazzo Scorfani, di casa Spampanato in piazza S.Antonio, di casa Spina, di Palazzo Pulvirenti.
Ancora oggi Belpasso vanta componenti di spicco nel campo dei battitori di ferro della provincia.

Another local craft, which is slowly disappearing is the work of blacksmiths who work iron, which you can see in the numerous balconies of the nineteenth century residences. Of particular beauty, for instance, is the handrail of the balconies of the Palazzo Baroni Bufali, Palazzo Scrofani, Casa Spampinato in Piazza San Antonio, Casa Spina and Palazzo Pulvirenti. Still today Belpasso boasts excellent exponents of blacksmithing.

 

artigianato lavico 4

Espressione della cultura contadina ottocentesca è l'intaglio del legno, sviluppatosi originariamente come attività di diletto dei carritteri: all'epoca i carretti di Belpasso erano molto ricercati e oggi alcuni sono gelosamente custoditi da privati.

Nell'ultimo ventennio, infine, è nata a Belpasso un'altra forma di artigianato, ossia la lavorazione della ceramica. La lavorazione della terracotta e della pietra lavica ceramizzate e dipinte a mano con motivi caratteristici e a sé stanti, produce suppellettili e oggetti d'uso quotidiano come piatti e bicchieri, lumi, mattonelle, tavoli e altro.

 

An expression of nineteenth century rural culture is wood carving, originally developed as a hobby of the“carritteri”. At that time the carriages of Belpasso were very sought after and today they are jealously kept by private collectors. In the twentieth century, another form of artisanship has been born in Belpasso: ceramics. There is a rich production of handmade objects of daily use in terracotta and lava stone with ceramic glazing such as dishes and glasses, lamps, tiles, tables and many other things.