AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità MappaMappa del sitoContattiContattiProgetto SISC

ABITARE - Cambiare casa

Dichiarazione cambio residenza

  1.  Cambio di residenza sulla patente e sul libretto di circolazione 
  2.  Trasferimento residenza cittadini italiani
  3.  Trasferimento residenza cittadini stranieri


    CAMBIO DI RESIDENZA SULLA PATENTE E SUL LIBRETTO DI CIRCOLAZIONE
    Prima di richiedere il cambio di residenza anagrafica (da un altro Comune o all'interno del territorio comunale), il cittadino interessato o comunque, in caso di trasferimento dell'intero nucleo familiare, l'intestatario della scheda di famiglia deve compilare il modello per il cambio di residenza sulla patente di guida e/o sul libretto di circolazione di tutti i componenti del nucleo familiare in possesso di una patente di guida o di almeno un veicolo (auto, moto, etc.). Tale modello è in distribuzione presso l'Ufficio Anagrafe e presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico, in orario di apertura.
    Successivamente un componente del nucleo familiare dovrà presentarsi all'Ufficio Anagrafe per l'iscrizione anagrafica, portando con sé l'intera modulistica relativa alle variazioni sopra indicate, regolarmente compilata.
    L'Ufficio Anagrafe rilascia una parte del modello compilato, la quale dovrà essere conservata (anche in fotocopia) insieme alla patente o al libretto di circolazione di cui si è chiesto l'aggiornamento.
    Entro 180 giorni dalla data di iscrizione anagrafica, il Ministero dei Trasporti invia direttamente presso l'abitazione del richiedente il talloncino con il nuovo indirizzo da apporre sui documenti.
    Trascorsi 180 giorni dalla data di richiesta di variazione senza che siano pervenuti i talloncini di aggiornamento dei documenti, sarà possibile avere informazioni telefonando al numero verde della Motorizzazione Civile 800-232323, in orario dal LUN al VEN dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 17.30.


    TRASFERIMENTO RESIDENZA CITTADINI ITALIANI
    I cittadini italiani provenienti da altro Comune italiano che hanno effettuato il trasferimento della propria residenza da un altro Comune o che si sono trasferiti all'interno del territorio comunale devono presentarsi all'Ufficio Anagrafe in orario di apertura al pubblico, ENTRO 20 GIORNI DALLA DATA DI TRASFERIMENTO DELLA LORO DIMORA ABITUALE.
    In caso di trasferimento di un intero nucleo familiare, la denuncia può essere presentata da uno qualsiasi dei componenti la famiglia, purché maggiorenne.
    Chi effettua la denuncia deve sapere indicare i dati anagrafici e i codici fiscali di tutti i componenti il nucleo familiare.
    La denuncia del cambio di residenza per coloro che entrano in una convivenza (collegio, convitto, caserma, casa di riposo, etc.), è di competenza del capo-convivenza su richiesta del diretto interessato. In tal caso si configura un rapporto di coabitazione (laddove non sussista un vincolo affettivo fra i componenti dello stesso nucleo anagrafico).
    La stessa procedura è valida anche per il cittadino che vada ad inserirsi in un nucleo familiare verso il quale non ha nessun rapporto di parentela (ESEMPIO: futuro genero o futura nuora).
    Contestualmente al cambio di residenza anagrafica, il cittadino richiede l'aggiornamento dell'indirizzo sulla patente e sul libretto di circolazione.
    Per la richiesta del medico di famiglia è sufficiente presentare al Distretto Sociosanitario competente per territorio la ricevuta dell'avvenuta richiesta di residenza rilasciata dall'Ufficio Anagrafe.
    Entro 15 giorni dalla data di richiesta di trasferimento della residenza e comunque NON OLTRE IL 20 GENNAIO SUCCESSIVO, il cittadino ha l'obbligo di presentare la denuncia delle aree soggette al pagamento della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, compilando l'apposito stampato che gli sarà consegnato dall'Ufficio Anagrafe al momento dell'iscrizione.
    CHI DETIENE UN'ARMA, al momento del cambio di residenza, deve rivolgersi alla Stazione dei Carabinieri competente per territorio per l'autorizzazione al trasporto e la denuncia di detenzione dell'arma.
    Requisiti: 
    Aver già fissato la dimora abituale nel nostro Comune da almeno 20 giorni.


    TRASFERIMENTO RESIDENZA CITTADINI STRANIERI
    Il cittadino straniero che intende chiedere al nostro Comune il trasferimento della residenza da un altro Comune italiano o da uno Stato estero deve rivolgersi all'Ufficio Anagrafe in orario di apertura al pubblico.
    Nel caso di trasferimento di interi nuclei familiari la denuncia può essere presentata da uno qualsiasi dei componenti la famiglia, purché maggiorenne.
    Le dichiarazioni relative ai minori devono essere rese da chi esercita la potestà o la tutela.
    Chi effettua la denuncia deve saper indicare i dati anagrafici e i codici fiscali di tutti i componenti il nucleo familiare.
    STRANIERI DIMORANTI IN CONVIVENZA (COMUNITA')
    La denuncia di trasferimento di residenza del cittadino straniero dimorante in convivenza è di competenza del capo-convivenza e del diretto interessato.
    Se lo straniero richiedente la residenza non ha rapporto di parentela con il nucleo familiare nel quale si inserisce deve presentarsi all'Ufficio Anagrafe insieme al titolare del foglio di famiglia (ex-capofamiglia).
    Requisiti: 
    1) Avere dimora abituale nel nostro Comune;
    2) essere in possesso del permesso di soggiorno valido, non rilasciato per fini turistici.
    Documentazione
    PER TUTTI I COMPONENTI LA FAMIGLIA
    1) Passaporto o, in mancanza, solo se proveniente da altro Comune italiano, altro documento di identità valido;
    2) permesso di soggiorno rilasciato dalla Questura, non per fini turistici.

    Torna all'indice