AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità MappaMappa del sitoContattiContattiProgetto SISC

ESSERE CITTADINO - Identità personale

 

Rilascio carta di identità

  1. Rilascio carta d'identità

Moduli di autocertificazione precompilati

  1. Guida alle novità in materia di autocertificazione 
  2. Certificato di godimento dei diritti politici 
  3. Certificati di nascita, matrimonio e morte 
  4. Modulo di autocertificazione cumulativa
    Dichiarazione sostitutiva di CERTIFICAZIONE CUMULATIVA (Art. 46 D.P.R. n. 445 del 28.12.2000) certificato  di residenza 

Stato civile

  1. Estratti di atti di nascita, morte e matrimonio 
  2. Estratto di atto di nascita con generalità dei genitori 

Autenticazione di firma

  1. Autentica di copie di atti da produrre alla pubblica amministrazione

Autenticazione di fotografie

  1. Legalizzazione fotografie

Informazione servizi civici 

  1. Servizi Generali



    RILASCIO CARTA D'IDENTITÀ
    I cittadini residenti nel nostro Comune devono presentarsi PERSONALMENTE all'Ufficio Anagrafe, in orario di apertura al pubblico.
    La carta d'identità ha validità cinque anni a partire dalla data di rilascio e può essere rinnovata a partire dai sei mesi precedenti la scadenza.
    La carta d'identità viene rilasciata ai cittadini residenti al momento della richiesta.
    In casi eccezionali, la carta d'identità può anche essere rilasciata a persone non residenti dietro motivata richiesta, però i tempi di consegna dipendono dal periodo occorrente per il rilascio del nulla-osta da parte del Comune di residenza.
    ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO
    I cittadini italiani residenti all'estero (Aire) devono recarsi PERSONALMENTE presso l'Ufficio competente, in orario di apertura al pubblico.
    STRANIERI RESIDENTI
    I cittadini stranieri residenti nel nostro Comune possono ottenere una carta d'identità che ha esclusivamente valore di documento di riconoscimento e non costituisce titolo per l'espatrio.
    VALIDITA' PER L'ESPATRIO
    Per i maggiorenni la carta d'identità può essere rilasciata (a richiesta dell'interessato) valida per l'espatrio. In tal caso, il cittadino deve dichiarare di non trovarsi nelle particolari condizioni che, per legge, impediscono il rilascio del passaporto.
    Nel caso in cui il richiedente sia genitore di un minore e sia vedovo, celibe/nubile, separato o divorziato, o comunque non coniugato e non convivente con l'altro genitore, occorre il nulla osta del Giudice Tutelare.
    Per i minorenni (dai 15 ai 18 anni) la carta d'identità può essere rilasciata valida per l'espatrio (se richiesta) dietro l'assenso di entrambi i genitori all'espatrio del figlio.
    La dichiarazione di tale assenso avviene con l'apposizione della firma di entrambi i genitori al momento del rilascio del documento. La firma può essere apposta anche in momenti diversi nell'arco della stessa giornata.
    Viene rilasciata non valida per l'espatrio se non vi è l'assenso dei genitori. In questo caso il minore deve essere accompagnato da uno dei due genitori.
    Per i genitori naturali conviventi anagraficamente valgono le disposizioni previste per i genitori coniugati.
    In caso di SMARRIMENTO O FURTO, valgono le stesse procedure e la stessa documentazione del rilascio. In più deve essere presentata la denuncia di smarrimento agli Organi di Polizia.
    Con la carta di identità si può espatriare nei seguenti Paesi (si consiglia sempre una verifica telefonica presso gli Uffici della Questura):
    - Austria
    - Belgio
    - Cipro
    - Croazia
    - Danimarca
    - Finlandia
    - Francia
    - Galles
    - Germania
    - Grecia
    - Inghilterra
    - Irlanda
    - Irlanda del Nord
    - Islanda
    - Liechtenstein
    - Lussemburgo
    - Macedonia *
    - Malta
    - Marocco (solo viaggi organizzati)
    - Norvegia
    - Olanda
    - Portogallo
    - Principato di Monaco
    - Scozia
    - Slovenia
    - Spagna
    - Svezia
    - Svizzera
    - Tunisia (solo viaggi organizzati)
    - Turchia (solo viaggi organizzati)
    * Per recarsi in Macedonia la carta di identità è valida solo se accompagnata da un apposito tesserino rilasciato alla frontiera previo pagamento di una somma equivalente a circa € 25,00.
    Per Marocco, Tunisia e Turchia, se non si tratta di viaggi organizzati, occorre il passaporto.
    A seguito degli accordi di Schengen, sono state abolite le frontiere fisiche (controlli doganali a persone e cose) fra Austria, Belgio, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo e Spagna. Tuttavia, anche per recarsi in questi Paesi, è necessario possedere il passaporto o la carta di identità valida per l'espatrio, poiché gli accertamenti di identità sono sempre possibili.
    Per i cittadini extracomunitari la carta d'identità ha la stessa validità del permesso di soggiorno.
    Le amministrazioni pubbliche non possono richiedere certificati relativi a dati già contenuti nel documento valido.
    Requisiti: 
    Avere compiuto i 15 anni.
    Documentazione
    SIA PER MAGGIORENNI, SIA PER MINORENNI (15-18 anni)
    1) Un valido documento di riconoscimento (in mancanza, occorre la presenza di due persone maggiorenni, munite di documento di identità valido, che dichiarino di conoscere personalmente l'interessato);
    2) tre fotografie uguali recenti a mezzo busto.
    PER STRANIERI
    Oltre ai documenti già indicati occorre il permesso di soggiorno e passaporto
    In caso di SMARRIMENTO O FURTO, valgono le stesse procedure e la stessa documentazione del rilascio. In più deve essere presentata la denuncia di smarrimento agli Organi di Polizia.
    Per il RINNOVO, è sufficiente che l'interessato si presenti all'Ufficio Anagrafe con la carta d'identità scaduta o in scadenza e n. 3 fotografie formato tessera uguali recenti.
    Costi:
    Il rilascio della carta d'identità è soggetto al pagamento dei diritti comunali fissi.


    GUIDA ALLE NOVITÀ IN MATERIA DI AUTOCERTIFICAZIONE
    Semplificare, snellire, risparmiare.
    Sono queste alcune delle richieste più importanti che vengono rivolte dai cittadini alla pubblica amministrazione e sono sempre queste le finalità che molte delle leggi approvate negli ultimi anni hanno cercato di realizzare e raggiungere. In tal senso, uno dei provvedimenti più concreti ed utili è stato ed è senz'altro lo sviluppo e l'estensione dell'autocertificazione.
    Già da alcuni anni, infatti, molti certificati possono essere sostituiti con dichiarazioni scritte a casa propria su un semplice foglio bianco o con notizie contenute nei documenti di identità.
    Autocertificare conviene. Conviene ai cittadini e alla Pubblica Amministrazione. Conviene economicamente e dal punto di vista del tempo. E più si applicherà l'autocertificazione, più ne trarremo giovamento tutti.
    Certo, ancora non è sempre applicata e non è sempre conosciuta. E' per questi motivi che offriamo la nostra collaborazione a quanti vogliono saperne di più su un diritto utile e vantaggioso: i nostri uffici sono, infatti, a disposizione per ogni chiarimento sia necessario.


    CERTIFICATO DI GODIMENTO DEI DIRITTI POLITICI
    Il certificato di godimento dei diritti politici viene rilasciato dal Comune di residenza dell'interessato.
    Può essere richiesto da chiunque (non necessariamente dalla persona cui il certificato si riferisce) purché a conoscenza certa:
    - dell'uso del certificato, per la determinazione dell'imposta di bollo;
    - dei dati di identificazione della persona in nome della quale viene richiesto l'atto, e cioè: cognome, nome e data di nascita (in mancanza di quest'ultima, esatto indirizzo).
    Se riferito a RESIDENTI REGOLARMENTE ISCRITTI NELLE LISTE ELETTORALI, il
    certificato viene rilasciato a vista presso l'Ufficio Elettorale o presso l'Ufficio Anagrafe, in orario di apertura al pubblico.
    Qualora debba essere prodotto alla pubblica amministrazione, il certificato può essere sostituito da una dichiarazione personale (autocertificazione).
    In allegato è disponibile la modulista per l'autocertificazione.
    Requisiti: 
    Avere compiuto i 18 anni
    Documentazione
    Il rilascio del certificato è soggetto al pagamento dei diritti comunali, se in carta libera.
    I certificati richiesti ai fini della candidatura alle elezioni politiche e/o amministrative sono esenti dal pagamento dei diritti di segreteria.

    CERTIFICATI DI NASCITA, MATRIMONIO E MORTE
    certificati di nascita, matrimonio e morte possono essere rilasciati:
    - dall'Ufficio Stato Civile, se l'evento si è verificato nel nostro Comune, indipendentemente dalla residenza dell'interessato;
    - dall'Ufficio Anagrafe per i residenti, indipendentemente dal luogo dove si è verificato l'evento.
    Per richiederlo occorre recarsi presso l'Ufficio Anagrafe o Stato Civile in orario di apertura al pubblico.
    Non è necessaria la presenza dell'interessato: il certificato può essere richiesto da chiunque, purché a conoscenza certa dei dati di identificazione della persona in nome della quale viene richiesto l'atto: cognome, nome, data di matrimonio.
    La consegna del certificato è immediata.
    Qualora il certificato debba essere prodotto alla Pubblica Amministrazione, può essere sostituito da una dichiarazione personale.
    I certificati hanno validità ILLIMITATA.

    ESTRATTI DI ATTI DI NASCITA, MORTE E MATRIMONIO
    NASCITA
    L'estratto per riassunto dell'atto di nascita può essere rilasciato solo per nascite avvenute nel nostro Comune.
    Per la richiesta, non è necessaria la presenza dell'interessato: l'estratto può essere richiesto da chiunque, purché a conoscenza dei dati della persona in nome della quale si richiede l'atto, e cioè cognome, nome e data di nascita.
    Per quanto riguarda l'estratto di atto di nascita con l'indicazione di paternità e maternità, occorre che la richiesta sia effettuata dall'interessato o da almeno uno dei genitori munito di carta d'identità valida, se occorre ad un minorenne.
    La consegna dell'estratto è immediata.
    MATRIMONIO
    L'estratto per riassunto dell'atto di matrimonio può essere rilasciato solo nei seguenti casi:
    - matrimonio avvenuto nel nostro Comune;
    - matrimonio contratto all'estero e trascritto, per residenza di uno degli sposi, nel nostro Comune.
    Non è necessaria la presenza degli interessati: l'estratto può essere richiesto da chiunque, purché in possesso dei dati della persona a nome della quale richiede l'estratto (cognome, nome, data di matrimonio).
    La consegna dell'estratto è sempre a consegna immediata, sia per i residenti, sia per i non residenti.
    MORTE
    L'estratto per riassunto dell'atto di morte può essere rilasciato solamente per morte avvenuta nel nostro Comune.
    Per richiederlo occorre essere a conoscenza certa dei dati necessari alla identificazione della persona deceduta: cognome, nome, data di morte.
    La consegna dell'estratto è immediata.
    Gli estratti di atti di stato civile hanno validità 6 MESI.

    ESTRATTO DI ATTO DI NASCITA CON GENERALITÀ DEI GENITORI 
    L'estratto per riassunto dell'atto di nascita con l'indicazione delle generalità dei genitori può essere rilasciato solo per nascite avvenute nel nostro Comune e può essere richiesto da parte di uno dei genitori munito di carta d'identità valida, utilizzando l'apposito stampato in distribuzione, in orario di apertura al pubblico, presso l'Ufficio Stato Civile e presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico.
    La consegna dell'estratto è immediata.
    L'estratto può essere richiesto solo per istanze o pratiche rivolte alla pubblica amministrazione. Esempi:
    - uso pensionistico (aspettativa per maternità, versamenti pensionistici, etc.);
    - passaporti (nel caso in cui occorra l'autorizzazione del giudice tutelare);
    - tutti gli altri casi in cui un ufficio della pubblica amministrazione lo richieda.
    Gli estratti di atti di stato civile hanno validità 6 MESI.

    AUTENTICA DI COPIE DI ATTI DA PRODURRE ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
    Il cittadino può rivolgersi agli Uffici Anagrafe, Stato Civile o Relazioni con il Pubblico, in orario di apertura.
    AUTENTICA DI COPIE E AUTODICHIARAZIONE DI AUTENTICITA'
    Quando un pubblico ufficiale autentica una copia, dichiara che la stessa è identica, cioè conforme, all'originale. E' quindi necessario che il cittadino si presenti all'ufficio munito sia dell'originale che di una fotocopia completa del documento.
    Anche in questo caso, con l'entrata in vigore del Testo Unico del Decreto del Presidente della Repubblica n. 445 del 28/12/2000, viene riconfermato il meccanismo dell'autodichiarazione dell'autenticità delle copie. In pratica, il cittadino può dichiarare, sempre sotto la sua responsabilità, che la copia è conforme all'originale in suo possesso o depositato presso un pubblico ufficio (vedasi capitolo sulla dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà). E' questa una semplificazione che potrà essere maggiormente apprezzata da quanti partecipano a concorsi pubblici per i quali sia ancora prevista la presentazione dei titoli.
    Possono autenticare la firma tutti i funzionari competenti a ricevere la documentazione, il responsabile del procedimento, i dipendenti comunali appositamente delegati, il segretario e il cancelliere.
    GLI ACCERTAMENTI D'UFFICIO
    E' importante ricordare che le amministrazioni non possono chiedere agli interessati informazioni già in loro possesso o reperibili presso altri enti pubblici: è sufficiente che l'interessato indichi l'Amministrazione pubblica che conserva l'atto o registro.
    CONTROLLI SULLE DICHIARAZIONI
    L'Amministrazione, qualora ritenga opportuno procedere ad un controllo sulla veridicità delle dichiarazioni, richiede la documentazione all'ente procedente.
    AUTENTICAZIONE DELLE FIRME PREVISTE DALLE PROCEDURE ELETTORALI
    La competenza dell'autenticazione delle firme sulle dichiarazioni di accettazione delle candidature e delle firme di presentazione delle liste è riconosciuta dalla legge (oltre che a notai, pretori, giudici conciliatori, cancellieri di pretura e di tribunale, sindaci, assessori delegati in via generale a sostituire il sindaco assente o impedito, assessori appositamente delegati, segretari comunali) a FUNZIONARI APPOSITAMENTE INCARICATI DAL SINDACO.
    Per "funzionario competente a ricevere la documentazione" si intende il funzionario dell'Ente od Organo cui spetta il RILASCIO del provvedimento o l'INOLTRO D'UFFICIO ad altra Amministrazione competente.
    In particolare, l'autenticazione di fotocopie di documenti può essere fatta anche dal pubblico ufficiale dal quale il documento è stato emesso o presso il quale è depositato (es. Distretto Militare per il foglio matricolare).
    IMPOSTA DI BOLLO
    L'autentica di firme e fotocopie è soggetta all'imposta di bollo, eccetto:
    - concorsi pubblici (solo fotocopie);
    - pensioni;
    - pratiche per la leva militare;
    - atti relativi al volontariato;
    - pratiche relative a contributi agricoli e danni all'agricoltura;
    - altri casi particolari.
    Requisiti: 
    PER L'AUTENTICAZIONE DELLA FIRMA O LEGALIZZAZIONE
    - Essere maggiorenne.
    Per i MINORI la firma deve essere apposta dall'esercente la potestà o dal tutore.
    Per gli INTERDETTI la firma deve essere apposta dal tutore.
    Per gli INABILITATI e i MINORI EMANCIPATI la firma deve essere apposta dall'interessato con l'assistenza del curatore.
    Documentazione
    AUTENTICAZIONE FIRME
    - Documento di identità valido.
    AUTENTICAZIONE FOTOCOPIE
    - Originale del documento da autenticare, sua fotocopia (fronte/retro se il documento originale riporta timbri e/o dichiarazioni e/o diciture originali su entrambi i lati del foglio) e documento di identità valido.
    AUTENTICAZIONE FOTOCOPIE PUBBLICAZIONI (RIVISTE, ESTRATTI DI ATTI DI CONVEGNO, LIBRI)
    - Originale della pubblicazione, fotocopia delle pagine da autenticare, fotocopia del frontespizio e documento di identità valido.
    AUTENTICAZIONE FIRME SU DICHIARAZIONI DI ACCETTAZIONE DELLE CANDIDATURE:
    1) Documento di identità valido;
    2) indicazione della elezione cui si riferisce la candidatura;
    3) indicazione della lista per la quale il soggetto si candida.
    AUTENTICAZIONE FIRME DI PRESENTAZIONE DELLE LISTE
    1) Documento di identità valido (per ogni firmatario);
    2) indicazione della elezione cui la lista si riferisce;
    3) descrizione della lista che si intende presentare.


    LEGALIZZAZIONE FOTOGRAFIE
    La legalizzazione delle fotografie necessarie per il rilascio di documenti personali si effettua a cura dell'ufficio destinatario delle foto (ad esempio, nel caso di passaporto la Questura, nel caso di licenza di pesca il Comune, etc.).
    Tuttavia il cittadino - INDIPENDENTEMENTE DALLA SUA RESIDENZA ANAGRAFICA - potrà comunque rivolgersi agli uffici comunali, sempre per finalità connesse a procedimenti con la pubblica amministrazione.
    In tutti i casi l'interessato deve presentarsi personalmente munito di valido documento di identità.
    TESSERINO PER GUIDA MOTOCICLI
    I ragazzi di età compresa tra i 14 e i 15 anni che necessitano di un documento di riconoscimento per la guida di motocicli devono recarsi all'Ufficio Anagrafe, in orario di apertura al pubblico, accompagnati da un genitore, con documento di identità valido, e muniti di una fotografia.
    L'Ufficio Anagrafe rilascia, in tal caso, un tesserino giallo valido per la guida dei motocicli fino al compimento dei 15 anni, quando sarà possibile richiedere la carta d'identità.
    Requisiti: 
    Avere compiuto 18 anni (o 14 per il solo rilascio del tesserino di identità per la guida di motocicli).
    Documentazione
    1) Una fotografia recente a mezzo busto;
    2) documento di identità valido del genitore.

    SERVIZI GENERALI
    Delibere e Gestione Albo,Supporto alla segreteria Comunale, Assistenza alla Presidenza del Consiglio,Consiglio Comunale e alle Commissioni, Gare e Contratti,Autoparco

    Torna all'indice