AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità MappaMappa del sitoContattiContattiProgetto SISC

ESSERE CITTADINO - Leva e Servizio Civile

Informazioni leva militare

  1. Arruolamento al servizio militare 
  2. Servizio ausiliario al servizio militare 

Rinvio servizio militare

  1. Rinvio del servizio militare 
  2. Rinvio del servizio militare per motivi di studio 


 Rilascio congedo

  1. Dispensa dal servizio militare o congedo anticipato
  2. Vidimazione del congedo illimitato o assoluto 
  3. Rilascio certificati di esito di leva e di iscrizione nelle liste di leva



ARRUOLAMENTO AL SERVIZIO MILITARE
Al compimento del 18° anno di età ogni cittadino maschio viene sottoposto a visita di leva. Il giorno e il luogo della visita è indicato sul precetto personale, inviato agli interessati da parte del Comune di residenza.
La visita di leva, della durata di due o tre giorni, è finalizzata ad accertare il grado di idoneità somatico-funzionale e psico-attitudinale dei giovani all'impiego in incarichi del servizio militare.
Essa consiste essenzialmente in:
a) accertamenti diagnostici strumentali e di laboratorio;
b) visita medica generale;
c) visite specialistiche;
d) svolgimento di test vari e colloquio individuale.
Al termine degli accertamenti, che possono prevedere anche l'osservazione ospedaliera, il giovane potrà risultare:
a) IDONEO incondizionatamente al servizio militare di leva;
b) RIVEDIBILE a causa di temporanea infermità, ritenuta comunque sanabile. In questo caso il giovane sarà richiamato alla visita di leva l'anno successivo;
c) RIFORMATO in quanto riconosciuto non idoneo al servizio militare.


SERVIZIO AUSILIARIO AL SERVIZIO MILITARE
E' possibile effettuare un servizio ausiliario al militare nell'Arma dei Carabinieri, nella Polizia di Stato, nella Polizia Penitenziaria e nei Vigili del Fuoco, e ha la stessa durata del srevizio militare.
L'opzione per la prestazione del servizio ausiliario deve essere formalizzata:
a) per gli arruolati dell'esercito, su apposito modulo presso:
- Stazione dei Carabinieri competente del territorio per l'arruolamento nell'Arma;
- Commissariato di residenza per la Polizia di Stato;
- Casa Circondariale più vicina alla residenza per la Polizia Penitenziaria;
- Comando Provinciale per i Vigili del Fuoco;
b) per gli arruolati della Marina Militare presso gli Uffici di leva della Capitaneria di Porto


RINVIO DEL SERVIZIO MILITARE
In caso di particolari condizioni di lavoro o di famiglia, si può chiedere che la chiamata alle armi venga rinviata per un determinato periodo. In particolare:
- un rinvio annuale o per un massimo di due anni può essere concesso ai giovani che dirigono aziende agricole, industriali o commerciali, quando la loro presenza sia indispensabile alla conduzione dell'impresa, in cui operano per conto proprio o della famiglia;
- un rinvio della ferma di leva può essere concesso a chi ha già un fratello sotto le armi oppure quando ambedue devono rispondere alla stessa chiamata alle armi, sempre che la contemporaneità dei due fratelli non sia dovuta a un rinvio goduto da uno di loro.
La richiesta di rinvio va presentata al competente Distretto Militare o Capitaneria di Porto, se arruolato in leva mare.
Possono inoltre ottenere il rinvio del servizio di leva gli allievi e le Guardie forestali che hanno contratto la ferma triennale, nonché gli arruolati in servizio di Polizia di Stato per un periodo di due anni.


RINVIO DEL SERVIZIO MILITARE PER MOTIVI DI STUDIO
Gli studenti di istituto di istruzione secondaria o universitaria possono ottenere di ritardare il servizio militare per un determinato periodo in funzione della durata del corso di studi.
In particolare, il ritardo può essere concesso:
- fino al 22° anno di età agli iscritti all'ultimo, penultimo, terzultimo anno di istituto secondario;
- fino ad età variabile dal 26° al 28° anno ai laureati iscritti ai corsi di specializzazione di dottorato di ricerca e di tirocinio pratico;
- fino al 29° e 30° anno di età ai laureati iscritti ai corsi di elettronica o ingegneria aerospaziale ed ai corsi di medicina aeronautica e aerospaziale.
Le domande di ammissione al rinvio devono essere presentate al Distretto militare competente o, per la Marina, all'Ufficio Leva della Capitaneria di porto entro il 31 dicembre dell'anno precedente a quello della chiamata alle armi della classe alla quale si appartiene.
Occorre precisare che, per gli studenti universitari, il beneficio del ritardo è concesso purché non abbiano fruito di più di due ritardi quali studenti di istituto di istruzione secondaria, e solo ai giovani che si trovano in una delle sottoindicate condizioni riferite all'anno solare precedente a quello per il quale si richiede il beneficio:
a) per la prima richiesta: essere iscritti a un corso universitario o equipollente;
b) per la seconda richiesta: essere iscritti e aver superato almeno uno degli esami previsti dal piano di studio stabilito dall'ordinamento didattico universitario in vigore, o dal piano di studi individuale approvato dai competenti organi accademici per il corso di laurea prescelto;
c) per le richieste annuali successive: essere iscritti ed aver superato almeno due degli esami previsti dal piano di studi, come al punto b);
d) di aver completato tutti gli esami previsti dal piano di studi e in attesa di sostenere, dopo il 31 dicembre, il solo esame di laurea o diploma.
N.B.
Il numero degli esami è ridotto a uno quando il piano di studi, nel corso di laurea frequentato non ne prevede, per l'anno di corso interessato, più di due.


DISPENSA DAL SERVIZIO MILITARE O CONGEDO ANTICIPATO
La richiesta di dispensa dal servizio militare o congedo anticipato deve essere effettuata dopo la visita di leva, poiché è necessario che l'interessato sia dichiarato abile o sia arruolato.
L'ammissione alla dispensa o al congedo anticipato deve essere richiesta dall'interessato o dall'intestatario della scheda di famiglia con domanda documentata.
Per ogni informazione l'interessato, in orario di apertura al pubblico, deve recarsi all'Ufficio Leva, che provvede ad istruire la pratica e a comunicare al richiedente la documentazione da presentare, che varia a seconda dei casi.
DISPENSA
La dispensa dal servizio militare è l'atto con il quale l'interessato viene esonerato dallo svolgimento della ferma di leva.
CONGEDO ANTICIPATO
Il congedo anticipato è l'atto con il quale una persona già avviata alle armi fruisce di una riduzione della ferma di leva.
La dispensa o il congedo anticipato possono essere concessi nei seguenti casi:
- invalidità di uno dei genitori o di uno dei componenti del nucleo familiare;
- nucleo familiare in cui l'unico produttore di reddito è chi viene chiamato alle armi;
- presenza di altri due fratelli, nello stesso nucleo familiare, che abbiano già svolto il servizio militare.


VIDIMAZIONE DEL CONGEDO ILLIMITATO O ASSOLUTO
Il foglio di congedo deve essere vidimato dall'Ufficio Leva al termine del servizio militare o civile.
L'interessato deve presentarsi spontaneamente al suddetto ufficio, in orario di apertura al pubblico.
Documentazione
1) Foglio di congedo in originale;
2) attestazione dell'avvenuta esecuzione del prelievo del sangue per i prescritti accertamenti sierologici. Quando l'interessato è sprovvisto dell'attestazione deve recarsi al Distretto sanitario competente. Tale certificazione non è necessaria per gli obiettori di coscienza.


RILASCIO CERTIFICATI DI ESITO DI LEVA E DI ISCRIZIONE NELLE LISTE DI LEVA
Il certificato deve essere richiesto personalmente dall'interessato all'Ufficio Leva, in orario di apertura al pubblico.
Requisiti: 
Essere iscritto nelle liste di leva del nostro Comune

Torna all'indice