AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità MappaMappa del sitoContattiContattiProgetto SISC

Tutti gli elementi

Servizi Sociali

16/05/2017

S.I.A.

SOSTEGNO PER L'INCLUSIONE ATTIVA -2017

AVVISO PUBBLICO

S.I.A.

(SOSTEGNO PER L'INCLUSIONE ATTIVA -2017)
 
 
SI  INFORMA:
 
Che l'art. 1 comma 387 ( Legge di stabilità 33 del 2017) ha esteso la platea dei beneficiari inerente la misura attiva di contrasto alla povertà  S.I.A. (Sostegno per l'inclusione attiva)
Con il Decreto attuativo del Ministero del Lavoro e le Politiche Sociali 2017 sono stati definiti i nuovi criteri per l'erogazione di un sussidio economico a nuclei familiari in condizioni economiche di estremo disagio, nei quali siano presenti minorenni, figli disabili o donne in acclarato stato di gravidanza subordinato all’adesione a un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa.
Sono destinatari della misura di sostegno nei limiti delle risorse rese disponibili dalla Legge di stabilità i nuclei familiari in possesso dei seguenti requisiti:
Cittadinanza italiana o comunitaria o extracomunitario in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;
Essere residente in Italia da almeno 2 anni;
Presenza di almeno un componente minorenne o figlio disabile ovvero di una donna in stato di gravidanza accertata (nel caso in cui sia l'unico requisito familiare posseduto, la domanda può essere presentata non prima di quattro mesi dalla data presunta del parto e deve essere corredata da documentazione medica rilasciata da una struttura pubblica);
- ISEE inferiore o uguale a 3.000 euro;
Non beneficiare di altri trattamenti economici di natura previdenziale, indennitaria e assistenziale per un importo medio calcolato su base annuale di 600 euro mensili e 900 euro in caso di presenza nel nucleo di una persona non autosufficiente, come definita nell'ISEE e risultante nella DSU;
Non beneficiare di strumenti di sostegno al reddito dei disoccupati (non può accedere al SIA chi è già beneficiario della NASPI del’ASDI o altri strumenti di sostegno al reddito dei disoccupati);
Che nessun componente il nucleo familiare possieda autoveicoli immatricolati la prima volta nei dodici mesi antecedenti la data di presentazione della richiesta o non possieda un· automobile di cilindrata superiore a 1300 c.c. o un motoveicolo di cilindrata superiore a 250 c.c. immatricolati negli ultimi 36 mesi dalla data di presentazione della richiesta, fatti salvi gli autoveicoli per cui è prevista una agevolazione fiscale in favore delle persone disabili ai sensi della disciplina vigente.
La valutazione del bisogno: da effettuarsi mediante una scale di valutazione ne multidimensionale che tiene conto dei carichi familiari, della situazione economica e della situazione lavorativa, in base alla quale il nucleo familiare richiedente deve ottenere un punteggio uguale o superiore a 25:
 
TERMINI DI PRESENTAZIONE ISTANZA:
L'istanza da formulare secondo specifico modello predisposto dall’INPS, dovrà pervenire, al Comune di residenza, e una volta effettuate le verifiche di rito, saranno inoltrate all'INPS entro i successivi 15 giorni lavorativi secondo l'ordine cronologico di protocollo.
L'INPS una volta effettuate le verifiche di competenza attribuirà i punteggi relativi alla condizione economica e i carichi familiari, alla condizione di disabilità e alla condizione lavorativa e, verificato il possesso di un punteggio non inferiore a 25, invierà, a sportello e nei limiti delle risorse stanziate per ciascuna Regione, le disposizioni per a concessione del beneficio che sarà erogato dalle Poste Italiane tramite la Carta Sia ( carta acquisti) per un importo mensile di € 80,00 per ciascun componente il nucleo familiare fino al massimo di € 400,00 (decurtato da ogni ulteriore beneficio percepito, assegno di maternità, tre figli, Carta acquisti ordinaria ecc.).
Si avverte che la concessione del beneficio mensile risulta condizionato dalla sottoscrizione e attuazione di un progetto personalizzato predisposto da una equipe multidisciplinare e inter istituzionale, volto alla realizzazione da parte della famiglia beneficiaria di interventi di cura dei  figli (scuola  salute etc.) e a partecipare  ad  interventi  mirati  alla  ricerca  attiva  di  un  lavoro ( tirocini, borse lavoro, formazione etc.).
DOCUMENTI  DA  ALLEGARE ALL'ISTANZA :
Indicatore Situazione Economica Equivalente (I.S.E.E.), in corso di validità  rilasciato da organismo abilitato ( CAF- INPS etc....). Se nel nucleo familiare è presente un minore di anni 18 sarà considerato l’ISEE per prestazioni rivolte a minorenni in assenza di minorenni sarà considerato l'ISEE ordinario e/o corrente.
Fotocopia del codice fiscale e documento di riconoscimento del soggetto che inoltra l'istanza;
documentazione medica rilasciata da una struttura pubblica attestante lo stato di gravidanza e la data presunta del parto ( nel caso in cui tale condizione sia l'unico requisito familiare posseduto) .
I Controlli saranno gestiti dall'INPS e le dichiarazioni mendaci saranno punite penalmente e soggette a sanzioni.
Il modello e ulteriori informazioni possono essere richiesti agli uffici dei servizi sociali del Comune del Belpasso e/o scaricarlo presso il sito istituzionale dell'Ente www.comune.belpasso.ct.it
Belpasso, 16/05/2017

Il Resp.le del Settore Serv. Sociali
f.to Dott.ssa Elvira Salerno
IL SINDACO