Ricerca di un esperto junior

Pubblicato il 5 settembre 2022 • Avvisi

logo belpasso

COMUNE DI BELPASSO

 
Città Metropolitana di Catania

Avviso pubblico

per la ricerca di un esperto junior in gestione, rendicontazione e controllo, con 
competenza in materia di supporto alla programmazione e pianificazione degli interventi,
nonche' alla gestione, al monitoraggio e al controllo degli stessi ivi compreso il supporto ai
processi di rendicontazione richiesti dai diversi soggetti finanziatori, anche attraverso
l'introduzione di sistemi gestionali.
Per supportare l’Ente negli adempimenti connessi alla gestione, rendicontazione e controllo dei
finanziamenti a valere sulle risorse del PNRR;
accertata l’assenza di competenze professionali interne con competenze adeguate a fare fronte alle
esigenze sotto indicate;
SI RENDE NOTO
che è indetta una procedura di selezione per la ricerca di 1 esperto junior in gestione,
rendicontazione e controllo, con competenza in materia di supporto alla programmazione e
pianificazione degli interventi finanziati nell'ambito degli interventi previsti dalla politica di
coesione dell'Unione europea e nazionale per i cicli di programmazione 2014-2020 e 2021-2027,
nonche' alla gestione, al monitoraggio e al controllo degli stessi ivi compreso il supporto ai
processi di rendicontazione richiesti dai diversi soggetti finanziatori, anche attraverso
l'introduzione di sistemi gestionali.
La prestazione richiesta è temporanea ed altamente qualificata.
La copertura finanziaria del compenso dell’esperto e di tutti gli oneri di legge è interamente a carico
delle risorse previste dalla L. 79 del 29.6.2022 art 11 per l’attuazione del piano nazionale di ripresa
e resilienza (PNRR) .
All’esperto selezionato all’esito di una procedura comparativa, verrà conferito un incarico di lavoro
autonomo per lo svolgimento delle sopra indicate prestazioni altamente qualificate ai sensi dell’art 7
commi 6 e 6 bis del d.lgs 165 del 2001 che avrà una durata di anni tre decorrenti dalla stipula del
contratto. Non è ammesso il rinnovo. Il contratto prevederà lo svolgimento di 200 giornate
lavorative all’anno, dietro corresponsione di un compenso giornaliero di €. 150,00, oltre cassa
previdenziale/rivalsa di €. 6,00 ed iva (eventuale) di €. 34,32 per un totale al giorno di €. 190,32.
Detta procedura verrà espletata nel rispetto dei principi di trasparenza, pubblicità, imparzialità,
economicità e pari opportunità.
Entro il 20 settembre 2022 gli esperti interessati, in possesso dei requisiti richiesti, possono aderire
all’avviso.
Per ricoprire l’incarico sopra indicato è richiesto il possesso dei seguenti requisiti sia alla data di
scadenza dei termini per la presentazione della domanda di partecipazione al presente avviso
nonche' al momento della stipula del contratto:
a) essere cittadini italiani o di altro Stato membro dell'Unione europea. Per i soggetti di
cui all'art. 38 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 essere in possesso dei requisiti, ove
compatibili, di cui all'art. 3 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 7 febbraio
1994, n. 174;
b) avere un'eta' non inferiore ai diciotto anni;
c) essere in possesso di uno dei seguenti titolo di studio:
laurea (L): L-14 Scienze dei servizi giuridici; L-16 Scienze dell'amministrazione e
dell'organizzazione; L-18 Scienze dell'economia e della gestione aziendale; L-33 Scienze
economiche; L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali; laurea magistrale (LM):
LMG/01 - Giurisprudenza; LM-63 - Scienze delle pubbliche amministrazioni; LM-56 -
Scienze dell'economia; LM-77 - Scienze economico-aziendali; LM-76 - Scienze economiche per
l'ambiente e la cultura; LM-16 - Finanza; LM-87 - Servizio sociale e politiche sociali;
LM-52 - Relazioni internazionali; LM-62 - Scienze della politica; LM-81 - Scienze per la
cooperazione allo sviluppo; LM-88 - Sociologia e ricerca sociale; LM-90 - Studi europei; o titoli
equiparati secondo la normativa vigente.
Il titolo sopra citato deve essere conseguito presso universita' o altri istituti equiparati della
Repubblica. I candidati in possesso di titolo accademico rilasciato da un Paese dell'Unione europea
o da uno Paese terzo sono ammessi all’avviso purche' il titolo sia stato dichiarato equivalente
con provvedimento della Presidenza del Consiglio dei ministri - Dipartimento della funzione
pubblica, sentito il Ministero dell'universita' e della ricerca, ai sensi dell'art. 38, comma 3, del
decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 ovvero sia stata attivata la predetta procedura di
equivalenza. Il candidato e' ammesso con riserva in attesa dell'emanazione di tale
provvedimento.
d) idoneita' fisica allo svolgimento delle funzioni cui all’avviso. Tale requisito sara'
accertato prima della stipula del contratto di collaborazione;
e) godimento dei diritti civili e politici;
f) non essere stati esclusi dall'elettorato politico attivo;
g) non essere stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una pubblica amministrazione
per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti o licenziati
da un impiego pubblico ai sensi dell'art. 127, primo comma, lettera d), del testo unico delle
disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con decreto del
Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3 e ai sensi delle corrispondenti
disposizioni di legge e dei contratti collettivi nazionali di lavoro relativi al personale dei vari
comparti;
h) non aver riportato condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano
l'interdizione dai pubblici uffici;
i) per i candidati di sesso maschile, posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva
secondo la vigente normativa italiana.
l) esperienza lavorativa fino a tre anni.
Il possesso dei requisiti di partecipazione e di ammissibilità deve essere dichiarato nella domanda di
partecipazione (All. 1) ai sensi del D.P.R. 445 del 2000.
La presentazione della domanda di partecipazione alla selezione di cui al presente avviso ha valenza
di conoscenza e piena accettazione delle condizioni e delle norme in esso riportate, nonché di piena
consapevolezza della natura autonoma del rapporto lavorativo che verrà costituito con il vincitore,
in caso di conferimento dell’incarico.
Il presente avviso non impegna in alcun modo il Comune di Belpasso al conferimento dell’incarico
e quest’ultimo si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di sospendere o revocare in
qualsiasi momento la selezione, dandone comunicazione tramite il sito istituzionale, senza che i
candidati possano vantare alcun diritto e/o pretesa di sorta.
Per la partecipazione alla selezione dovrà essere presentata domanda di partecipazione secondo
l’all. 1, corredata di curriculum vitae datato e firmato e da copia del documento di riconoscimento
in corso di validità.
Nella domanda, compilata in carta semplice e redatta in lingua italiana, il candidato deve dichiarare
sotto la propria responsabilità, ai sensi del D.P.R. 445 del 2000:
- Il cognome ed il nome;
- La data, il luogo di nascita ed il codice fiscale;
- Il comune di residenza e l’indirizzo;
- La cittadinanza della quale è in possesso;
- Il godimento dei diritti civili e politici;
- Le eventuali condanne penali eventualmente riportate (anche se è stata concessa amnistia,
indulto ecc ecc) e gli eventuali procedimenti penali pendenti;
- Di non essere sottoposto a procedimenti penali;
- La posizione nei confronti degli obblighi di leva;
- Gli eventuali servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e le eventuali cause di
risoluzione dei precedenti rapporti di impiego;
- Di non essere stato destituito o dispensato dall’impiego preso una pubblica
amministrazione e di non essere stato dichiarato decaduto da altro impiego pubblico per
averlo conseguito mediante produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile;
- Di non incorrere in alcuna della cause in incompatibilità previste dal d.lgs 39 del 2013 né
di trovarsi in situazioni anche potenziali, di conflitto di interessi in relazione all’incarico
della procedura di cui al presente avviso;
- Di non essere lavoratore pubblico o privato collocato in quiescenza ai fini
dell’applicazione dell’art 5 comma 9 del d.L. 95 del 2012 e s.m.i.;
- Conoscenza lingua inglese;
- Conoscenza dei principali applicativi e strumenti informatici;
- di essere in possesso di uno dei seguenti titolo di studio:
laurea (L): L-14 Scienze dei servizi giuridici; L-16 Scienze dell'amministrazione e
dell'organizzazione; L-18 Scienze dell'economia e della gestione aziendale; L-33 Scienze
economiche; L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali; laurea magistrale
(LM): LMG/01 - Giurisprudenza; LM-63 - Scienze delle pubbliche amministrazioni;
LM-56 - Scienze dell'economia; LM-77 - Scienze economico-aziendali; LM-76 - Scienze
economiche per l'ambiente e la cultura; LM-16 - Finanza; LM-87 - Servizio sociale e
politiche sociali; LM-52 - Relazioni internazionali; LM-62 - Scienze della politica; LM-
81 - Scienze per la cooperazione allo sviluppo; LM-88 - Sociologia e ricerca sociale; LM-
90 - Studi europei; o titoli equiparati secondo la normativa vigente;
- Il possesso di eventuali titoli post universitari e/o la partecipazione a corsi di formazione
attinenti alle attività del settore di riferimento di cui al presente avviso;
- Il possesso di conoscenze ed esperienza possedute in relazione ai seguenti ambiti e
precisamente:
- Conoscenze ed esperienze
-Politiche di coesione e dei documenti di programmazione 2014-2020
- gestione amministrativa e contabile di programmi/progetti cofinanziati dai fondi strutturali
- regolamenti dei fondi SIE 2014-2020 e procedure relative ai sistemi di gestione e controllo dei
Programmi Operativi Nazionali FSE e/o FESR
- monitoraggio e rendicontazione
- sistemi informativi per la gestione e il controllo dei Programmi Operativi FSE e/o FESR
- rapporti con organi di controllo dei P.O.
- appalti pubblici e ammissibilità della spese nell’ambito del FSE e FESR
- - supporto operativo connesso a riunioni di coordinamento interistituzionale e tavoli tecnici
- principali applicativi e strumenti informatici (elaborazione testi, foglio elettronico, banche dati,
internet, posta elettronica)
Ambiti di specializzazione oggetto di valutazione
supporto ad amministrazioni pubbliche/soggetti attuatori pubblici nella gestione amministrativa e
contabile di progetti cofinanziati dai fondi strutturali europei
supporto ad amministrazioni pubbliche/soggetti attuatori pubblici nella gestione, nel monitoraggio e nella rendicontazione e nella rendicontazione cofinanziati dai fondi strutturali europei
supporto ad amministrazioni pubbliche/soggetti attuatori pubblici nell’espletamento degli
adempimenti previsti attraverso sistemi informativi per la gestione e il controllo dei Programmi
Operativi FSE e/o FESR
supporto ad amministrazioni pubbliche/soggetti attuatori pubblici nella gestione degli
adempimenti relativi ai rapporti con gli organi di controllo dei Programmi Operativi FSE e/o
FESR
A pena di esclusione la domanda di partecipazione deve:
- Essere sottoscritta sull’ultima pagina con firma per esteso o con firma digitale;
- Essere scansionata in formato PDF e accompagnata dai suoi allegati anch’essi scansionati;
- Essere trasmessa al comune di Belpasso da un indirizzo pec associato all’identità del
candidato e trasmessa all’indirizzo pec: protocollo@pec.comune.belpasso.ct.it o a mani o
a mezzo servizio postale all’indirizzo comune di Belpasso, p.zza Municipio, 9;
- Pervenire al protocollo del’ente non risponde di disguidi, ritardi qualunque ne sia la causa o
comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore, in ordine alle
domande pervenute oltre il termine indicato del 20 settembre 2022 (farà fede l’orario di
ricezione della pec o il timbro di protocollo);
- Essere corredata dai seguenti documenti:
curriculum vitae sottoscritto in firma digitale o autografa, scansionato in formato PDF da
cui risultino elementi utili a valutare le conoscenze esperienze e gli ambiti di
specializzazione;
- Copia del documento di riconoscimento in corso di validità.
- Accettazione che tutte le comunicazioni verranno effettuate tramite pubblicazioni sul sito
istituzionali amministrazione trasparente – bandi di concorso.
Non verranno prese in considerazione le domande di partecipazione che perverranno oltre il
termine di scadenza sopra indicato.
Scaduto il termine di ricezione delle domande di partecipazione, il responsabile del procedimento
procede alla valutazione delle domande pervenute sulla base dei requisiti autocertificati e dispone
l’ammissibilità/inammissibilità dei candidati in base ai requisiti del presente avviso.
La valutazione delle candidature è effettuata da una commissione che verrà nominata dal resp.le
del VI settore composta da tre membri scelti tra il personale titolare di P.O. del Comune di
Belpasso in servizio, e coadiuvati da un segretario.
La commissione procede alla valutazione dei candidati secondo le seguenti fasi:
1) Valutazione dei curriculum secondo i criteri di seguito indicati (punteggio max 70 punti);
2) Colloquio individuale conoscitivo volto a valutare le conoscenze richieste e le competenze
specifiche (max 30 Punti);
Solo i primi tre candidati collocati nella graduatoria intermedia di merito redatta dalla
commissione sono ammessi alla seconda fase e quindi invitati al colloquio individuale conoscitivo.
Tale limite potrà essere superato dalla commissione nel caso in cui i candidati utilmente collocati
abbiano conseguito una parità di punteggio.
In caso di rinuncia e/o assenza ingiustificata da parte di uno o più candidati invitati al colloquio si
procede allo scorrimento dell’elenco della sub graduatoria invitando i candidati che seguono
secondo l’ordine di merito.
Si può comunque procedere al colloquio anche in caso di domanda o di presenza di un solo
candidato.
La convocazione verrà effettuata tramite pubblicazione nella sezione di amministrazione
trasparente – bandi di concorso ed i colloqui si svolgeranno c/o il palazzo municipale, p.zza
Municipio, 9 Belpasso.
Al termine della seconda fase la commissione stila la graduatoria finale di merito sommando i
punteggi ottenuti dai candidati per le fasi 1) e 2).
Il resp.le del VI settore adotta il provvedimento finale della graduatoria di merito che sarà
pubblicato sul sito del’ente Amministrazione trasparente – bandi di concorso ed avrà valore di
notifica ai fini di legge.
La graduatoria finale di merito potrà essere riutilizzata per sostituire l’esperto selezionato, nel caso
se ne presenti la necessità.
CRITERI VALUTAZIONE CURRICULUM VITAE
Criteri di valutazione e attribuzione dei punteggi.
Titoli di studio e formazione specialistica (max 20 punti)
a) titoli di studio fino a un massimo di 10 punti:
a.1) voto di laurea relativo al titolo di studio che, nell'ambito di quelli utili per l'ammissione al
concorso produce per il candidato il miglior risultato avuto riguardo al voto
Punteggi attribuiti al voto di laurea:
da 66/110 a 75/110 o equivalente punti 2;
da 76/110 a 84/110 o equivalente punti 3;
da 85/110 a 89/110 o equivalente punti 4;
da 90/110 a 94/110 o equivalente punti 5;
da 95/110 a 99/110 o equivalente punti 6;
da 100/110 a 103/110 o equivalente punti 7;
da 104/110 a 106/110 o equivalente punti 8;
da 107/110 a 109/110 o equivalente punti 9;
da 110/110 a 110/110 e lode o equivalente punti 10;
b) Durata della specializzazione post laurea attinente alle attività del settore del presente avviso
(dottorato, master di durata almeno annuale conseguiti presso università o istituti di istruzione
universitari italiani o esteri o istituti di formazione superiori della P.A.) (max 8 punti)
Durata:
1 anno punti 4;
18 mesi punti 5;
2 anni punti 6;
30 mesi punti 7;
3 anni punti 8;
c) Partecipazione a corsi di formazione con superamento esame finale attinenti alle attività di cui al
presente avviso svolto presso istituzioni universitarie italiane o estere o c/o istituti di formazione
superiori della P.A. (da dimostrare attraverso produzione specifica certificazione) (max punti 2)
Esperienza professionale (max 50 punti)
Ai fini della valutazione dell'esperienza professionale sono riconosciuti i seguenti punteggi:
a) In caso di rapporti di lavoro dipendente, di collaborazione e consulenza attinenti alle
materie di cui al presente avviso:
1,00 punto per ogni anno fino ad un max di 10 punti.
Ai fini dell'attribuzione di un punto per il computo dell'anno si richiedono almeno duecento
giornate lavorative all’anno;
0,50 punti per periodi compresi fra 100 e 199 giornate;
0,25 punti per periodi compresi fra 50 e 99 giornate;
0,10 punti per periodi compresi fra 20 e 49 giornate.
Per il computo delle giornate lavorative possono considerarsi anche piu' rapporti di lavoro;
b) Durata dell’esperienza in attività di supporto ad amministrazioni pubbliche / soggetti attuatori
pubblici nella gestione amministrativa e contabile dei progetti cofinanziati da fondi europei:
oltre 7 anni punti 10;
da 6 e fino a 7 anni punti 8;
da 5 e fino a 6 anni punti 6;
da 3 e fino a 5 anni punti 4;
fino a 3 anni punti 2;
c) Durata dell’esperienza in attività di supporto ad amministrazioni pubbliche / soggetti attuatori
pubblici nella gestione, nel monitoraggio e nella rendicontazione dei progetti cofinanziati da fondi
europei:
oltre 7 anni punti 10;
da 6 e fino a 7 anni punti 8;
da 5 e fino a 6 anni punti 6;
da 3 e fino a 5 anni punti 4
fino a 3 anni punti 2;
d) Durata dell’esperienza in attività di supporto ad amministrazioni pubbliche / soggetti attuatori
pubblici nell’espletamento degli adempimenti previsti attraverso sistemi informativi per la gestione
ed il controllo dei programmi di finanziamento europei:
oltre 7 anni punti 10;
da 6 e fino a 7 anni punti 8;
da 5 e fino a 6 anni punti 6;
da 3 e fino a 5 anni punti 4
fino a 3 anni punti 2;
e) Durata dell’esperienza di supporto ad amministrazioni pubbliche / soggetti attuatori pubblici
nella gestione degli adempimenti relativi ai rapporti con gli organi di controllo del programmi di
finanziamento europei:
oltre 7 anni punti 10;
da 6 e fino a 7 anni punti 8;
da 5 e fino a 6 anni punti 6;
da 3 e fino a 5 anni punti 4;
fino a 3 anni punti 2.
In sede di colloquio conoscitivo verranno approfondite le esperienze dichiarate dai candidati
ammessi negli ambiti di specializzazione oggetto di valutazione e l’attitudine del candidato
all’incarico da conferire nonché verificate le conoscenze in materia di politiche di coesione,
documenti di programmazione 2014-2020, fondi SIE, procedure sistemi di gestione e controllo
programmi operativi FSE / FESR, monitoraggio, rendicontazione, appalti pubblici ed ammissibilità
delle spese, principali applicativi e strumenti informatici.
Il punteggio massimo attribuibile in tale fase è di 30 punti.
La stipula del contratto è subordinata alla presentazione di tutta la documentazione comprovante i
requisiti autocertificati nella domanda di partecipazione.
Il vincitore dovrà altresì presentare una dichiarazione resa ai sensi del D.P.R. 445 del 2000
riguardanti la insussistenza di conflitti di interesse ed incompatibilità ostative al conferimento ed
all’espletamento dell’incarico. Qualora anche in corso dell’espletamento dell’incarico dovesse
essere accertata la sussistenza di una di dette ipotesi, l’incarico verrà revocato ferma restando la
possibilità per il Comune di Belpasso di richiedere il risarcimento del danno, oltre alle eventuali
responsabilità che ricadono sul dichiarante.
Laddove il vincitore sia dipendente di una pubblica amministrazione l’incarico ai sensi dell’art 53
comma 8 del d.lgs 165 del 2001 non potrà essere conferito senza la preventiva autorizzazione
dell’amministrazione di appartenenza..
In sede contrattuale verranno definiti puntualmente i termini e le condizioni di espletamento
dell’incarico.
Il contratto avrà una durata di anni tre e prevederà l’espletamento di 200 giornate lavorative
all’anno. Non è ammesso il rinnovo.
In caso di de finanziamento la durata e l’impegno richiesti all’esperto saranno soggetti a riduzione
e conseguentemente verrà ridotto il compenso.
Il compenso giornaliero è di €. 150,00, oltre cassa previdenziale/rivalsa di €. 6,00 ed iva (eventuale)
di €. 34,32 per un totale al giorno di €. 190,32. Detto compenso verrà quantificato in via definitiva
al momento della stipula del contratto con il vincitore avuto riguardo al regime fiscale dello stesso.
Detto compenso verrà corrisposto in rate bimestrali all’esperto in base al programma di lavoro
concordato ed al raggiungimento dei risultati attesi dall’amministrazione entro i termini per
esecuzione dei compiti assegnati. L’attività svolta dall’esperto sarà sottoposta a verifiche e
valutazioni periodiche da parte dell’amministrazione al fine di accertarne l’adeguatezza e congruità.
Il titolare del trattamento dei dati in riferimento alle disposizioni di cui al d.lgs 196 del 2003 è il
comune di Belpasso.
Il resp.le del procedimento è la dott.ssa Torella Loredana resp.le del VI settore reperibile al numero
di telef 095.7051334.

 

 

Il Resp.le VI settore
Dott.ssa Torella Loredana

 

Domanda PNRR
Allegato formato pdf
Scarica
avviso PNRR
Allegato formato pdf
Scarica